Master Universitario in Corruzione e sistema istituzionale

Il Master Universitario di secondo livello in “Corruzione e sistema istituzionale”, istituito dall’a.a. 2016-2017, è proposto dal Dipartimento di Scienze Giuridiche della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Roma “Sapienza” e dall’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) nell’ambito di un Protocollo d’intesa siglato tra le parti finalizzato a promuovere le iniziative di studio e formazione volte a rafforzare e sostenere la cultura della legalità e dell’etica pubblica, nonché ad assicurare una precisa formazione sulla normativa anticorruzione e sugli adempimenti imposti alle Pubbliche Amministrazioni.

Il Master si propone di realizzare un percorso formativo finalizzato a offrire a neo-laureati, dipendenti pubblici e professionisti una formazione specifica e delle competenze interdisciplinari in materia di contrasto alla corruzione. Il corso è rivolto a soggetti interessati a sviluppare una concreta professionalità nel campo delle strategie di contrasto alla corruzione amministrativa, con particolare riferimento alla recente normativa anticorruzione e agli obblighi imposti alle amministrazioni pubbliche, agli enti pubblici e alle società partecipate.

Il percorso formativo ha durata annuale (12 mesi circa), corrisponde a 60 crediti formativi universitari (CFU) ed è articolato in moduli didattici suddivisi in lezioni frontali su temi generali, in seminari aventi a oggetto la trattazione di casi giurisprudenziali, case-studies su esperienze o best practices particolarmente significative, didattica interattiva di livello adeguato al grado di perfezionamento e di formazione che si intende perseguire, nonché esercitazioni integrative ed attività mirate allo studio e alla preparazione individuale.

A conclusione di ciascun modulo si svolgono gli esami di profitto attraverso prove scritte e/o orali per valutare il grado di apprendimento raggiunto dallo studente rispetto a ciascun modulo.

Al termine del corso è prevista una prova finale per il conseguimento del titolo che consiste nella discussione di una tesi su una tematica trattata durante il corso.

Le attività didattiche si svolgono, di norma, nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università “Sapienza”, in Piazzale Aldo Moro 5, il venerdì pomeriggio, dalle ore 13 alle ore 19, e il sabato mattina, dalle ore 8.30 alle ore 12.30.

L’inizio delle lezioni di didattica frontale è previsto entro e non oltre la fine del mese di febbraio 2017 e la loro conclusione è prevista nel mese di dicembre 2017.

Possono accedere al Master coloro che sono in possesso di un titolo universitario appartenente ad una delle classi di laurea indicate nella tabella di cui alla locandina allegata.

Possono essere ammessi alla frequenza di singoli moduli didattici, in qualità di uditori, coloro che intendono perfezionare o aggiornare la conoscenza di alcune materie insegnate nel Master. Agli uditori sarà riconosciuto un massimo di 20 crediti formativi universitari (CFU). Alla fine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza a firma del Direttore del Master.

L’ammissione al Master avviene previa selezione per titoli e prova orale. La prova consisterà in un colloquio sui titoli e sulle esperienze maturate dal candidato.

Il numero massimo dei posti è pari a 60 (sessanta) studenti.

Il costo della quota d’iscrizione è di € 4.000,00.