La Procedura

CERTIFICAZIONE

La certificazione è uno strumento introdotto dal d.lgs. 276/2003 (art. 76 ss.) che consente, tramite l’esperimento di una procedura volontaria, di ottenere un autorevole accertamento del contenuto e della natura di un contratto di lavoro stipulato. Può essere richiesta la certificazione di qualsiasi contratto (nonché di singole clausole), ancorché di natura commerciale, che abbia ad oggetto pure in via indiretta una prestazione di lavoro. 
Il provvedimento di certificazione (e, nelle more del procedimento, l'istanza di avvio) è inoltre opponibile agli enti di vigilanza in occasione degli accessi ispettivi. Ne deriva un importante beneficio in termini di certezza giuridica ed economica.
Il procedimento prevede i seguenti passaggi:

  • A. Stipula di una convenzione

Per fare istanza di certificazione è necessario sottoscrivere preventivamente una convenzione in conto terzi con il Dipartimento di Scienze giuridiche dell'Università di Roma "La Sapienza", che può essere stipulata anche contestualmente alla presentazione della/e istanza/e di certificazione. Il contenuto della convenzione può essere ridefinito su richiesta dello stipulante, secondo le necessità rappresentate. 
Una bozza di convenzione aggiornata è reperibile qui:
https://drive.google.com/drive/u/1/folders/0B4jZe1tu2iLDeEp1Tjd1WklWaDg

  • B. Procedimento
  • B1. Deposito

Il procedimento inizia con il deposito di un'istanza congiunta di avvio, redatta sulla base del modello fornito dalla Commissione, che deve essere correttamente compilata e sottoscritta da entrambe le parti del contratto da certificare. All'istanza devono essere allegati i documenti indicati nel modello fornito, nonché – inderogabilmente - l’elenco istanze in formato xl debitamente compilato.
Le bozze di istanza e dell’elenco xl sono reperibili qui:
https://drive.google.com/drive/u/1/folders/0B4jZe1tu2iLDRk01dzMxeEMyVUU
L’istanza e i documenti devono essere inviati via pec (scannerizzati) all’indirizzo  certificazionelavoro@cert.uniroma1.it e (se non già firmati digitalmente da entrambe le parti in modalità firma elettronica multipla) spediti in plico unico in formato cartaceo originale all’indirizzo: Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, Dipartimento Scienze Giuridiche, p.le Aldo Moro n. 5, 00185 Roma.
Ogni contratto da certificare necessita di una propria separata istanza.
Il Dipartimento di Scienze giuridiche emetterà una fattura del valore corrispondente all’attività richiesta intestata alla parte che ha sottoscritto la convenzione.

  • B2. Verifica istanze e audizioni

Ricevuta l'istanza e verificatane la regolarità formale, la Commissione nominata protocolla le richieste, scadenza le attività e fissa un'audizione delle parti, alle quali viene sottoposto un questionario ovvero vengono rivolte domande libere. L’audizione si tiene presso la sede della Commissione (p.le Aldo Moro 5, Roma) ovvero, su richiesta degli istanti e con spese a loro carico, presso altra sede da concordare.
Durante tutta questa fase intermedia, sia prima sia dopo l’audizione, la Commissione si riserva di richiedere ulteriore documentazione giustificativa.

  • B3. Emissione provvedimenti

La Commissione, valutati i documenti depositati, sentite le parti e assunte le proprie decisioni, emetterà il provvedimento conclusivo della procedura di certificazione.
Sarà cura della Commissione la trasmissione del provvedimento in copia semplice ad entrambi le parti stipulanti, le quale potranno rivolgersi al dipartimento per ottenere copia conforme.

 

CONCILIAZIONI

La Commissione di certificazione è soggetto abilitato ad esperire tentativi di conciliazione e certificare le rinunzie e le transazioni ai sensi e per gli effetti degli art. 2113 c.c., 410 c.p.c., 31 comma 13 l. 183/2010, 82 d.lgs. 276/2003
Il procedimento prevede i seguenti passaggi:

  • A. Stipula di una convenzione

Anche per promuovere un tentativo di conciliazione è necessario sottoscrivere preventivamente una convenzione in conto terzi con il Dipartimento di Scienze giuridiche dell'Università di Roma "La Sapienza".
Una bozza di convenzione aggiornata è reperibile qui:
https://drive.google.com/drive/u/1/folders/0B4jZe1tu2iLDeEp1Tjd1WklWaDg

  • B. Procedimento

Il procedimento inizia con il deposito di un'istanza che deve essere correttamente compilata e sottoscritta da entrambe le parti del contratto da certificare. Unitamente all’istanza, si richiede il deposito in formato word del verbale compilato e dell’elenco istanze in formato xl debitamente compilato.
Le bozze di istanze e del verbale, nonché il modello xl, sono reperibili qui:
https://drive.google.com/drive/u/1/folders/0B4jZe1tu2iLDRjZ6bjNXUzBlQ1U
L’istanza e i documenti devono essere inviati via pec (scannerizzati) all’indirizzo  certificazionelavoro@cert.uniroma1.it e (se non firmati digitalmente dalle parti istanti/ dalla parte istante, in modalità firma elettronica multipla) spediti in plico unico in formato cartaceo originale all’indirizzo: p.le Aldo Moro n. 5, 00185 Roma, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, Dipartimento Scienze Giuridiche.
Verificata la regolarità formale del deposito, la Commissione convoca entrambe le parti presso la propria sede per esperire il tentativo di conciliazione, del quale viene redatto processo verbale per iscritto, poi depositato via pec presso la DTL ai sensi dell’art. 411 c.p.c.

* * *

Ogni comunicazione ufficiale alla commissione deve effettuarsi via PEC all'indirizzo: certificazionelavoro@cert.uniroma1.it
Ogni comunicazione interlocutoria può essere indirizzata a: certificazionelavoro@uniroma1.it .